blank

Cos’è l’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Lucca

L’OPI – Ordine delle Professioni Infermieristiche (ex Collegio IPASVI) – è un ente di diritto pubblico non economico istituito e disciplinato da leggi dello Stato.

I Collegi IPASVI sono stati istituiti con la legge 29 ottobre 1954 n° 1049 la quale, con l’art.2, ha esteso ai Collegi medesimi le norme contenute nel DLgs CPS n° 233/1946 (Ricostituzione degli Ordini delle Professioni Sanitarie e Disciplina dell’Esercizio delle Professioni stesse) e le norme di Regolamento di esecuzione di cui al DPR 221/1950.

L’Ordine è, dunque, un Ente di diritto pubblico con personalità giuridica e persegue finalità pubbliche:

  1. Rappresenta ufficialmente la Professione presso le Istituzioni pubbliche o private;
  2. Compila e tiene aggiornati gli Albi dell’Ordine (Infermieri Professionali – Assistenti Sanitari – Vigilatrici d’Infanzia);
  3. Garantisce ad ogni persona, italiana o straniera, prestazioni sanitarie di qualità erogate da Operatori con uno specifico titolo abilitante all’esercizio professionale;
  4. Vigila sul decoro e l’indipendenza dell’Ordine;
  5. Vigila sul rispetto del Codice Deontologico;
  6. Esercita il potere disciplinare nei confronti degli Iscritti agli Albi (nei confronti degli Iscritti) nel rispetto delle disposizioni di ordine disciplinare e punitivo contenute nelle leggi e nei regolamenti in vigore;
  7. In caso di controversia, si interpone tra Iscritto e Iscritto, tra Iscritto e persone o Enti procurando la conciliazione delle vertenze e, in caso di non riuscito accordo, dando il parere sulla controversia stessa;
  8. Promuove e favorisce la crescita culturale degli Iscritti mediante corsi di aggiornamento, seminari, ecc.;
  9. Offre servizi di consulenza professionale, legale, del lavoro, assicurativa;
  10. Garantisce servizi di segreteria (informazioni, concorsi, ecc.).

L’attività dell’OPI è sovvenzionata dalle quote degli Iscritti stabilita dal Consiglio Direttivo in rapporto alle spese di gestione e al programma delle attività.
L’organo di governo dell’OPI è il Consiglio Direttivo che è rinnovato ogni tre anni con una consultazione elettorale.
All’interno del Direttivo vengono eletti il Presidente, il Vice Presidente, il Segretario ed il Tesoriere.
Il Presidente ha la rappresentanza legale del OPI Provinciale ed è un membro di diritto del Consiglio Nazionale.

 

Il COLLEGIO diventa ORDINE

Il 22 dicembre 2017, testo approvato nell’aprile dello stesso anno dalla Commissione Igiene e Sanità, viene pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la legge n.3/2018, denominata anche Legge Lorenzin prendendo nome dal Ministro della Salute, forte promotrice del testo.

“Vent’anni di tentativi di fare una riforma per le Professioni Sanitarie. Non ci si era mai riusciti fino ad oggi. Ce l’abbiamo fatta, ce l’abbiamo fatta insieme” commenta a caldo la ministra Lorenzin che prosegue “Sono molto felice per tutti gli Infermieri e le Infermiere italiane. So quello che fate negli ospedali, so la forza che avete. Meritate questo riconoscimento professionale”.

Le norme introdotte riformano tutta l’ordinistica sanitaria italiana in pari modalità, rimodulando l’ordinamento, favorendo la partecipazione, la democraticità interna, avvicinandola a quella degli altri Ordini “non sanitari”; ne definisce con più forza la natura giuridica, stabilisce norme più severe per l’esercizio abusivo di Professione Sanitaria e ne regola il rapporto della Deontologia tra Ordine, direzione della Aziende Sanitarie, Regioni, nel rispetto degli obblighi derivanti ai Professionisti da normative nazionali, regionali e contrattuali.

Menu